Luoghi e Cultura

Simbolo rappresentante delle Città di Sovana, Sorano e Pitigliano è il tufo, elemento che da sempre
ha caratterizzato la zona.
Tutto il territorio è di origine vulcanica ed è frastagliato da enormi speroni tufacei
intagliati da numerosi vani rupestri.
Al tufo è legata la storia di questo lembo della Maremma Collinare:
nel corso del tempo questa roccia ha permesso alle antiche popolazioni preistoriche,
etrusche e medioevali di sfruttare e modellare il territorio con necropoli, vie di comunicazione,
colombari e molto altro.
Anche gli attuali borghi fatti di abitazioni addossate le une alle altre e costruite in tufo,
danno la sensazione di essere un tutt’uno con gli speroni di roccia sottostante.

La sorgente delle Terme di Saturnia invece nasce in un cratere vulcanico
(dove sorge la piscina dello stabilimento) e scorre successivamente lungo
un ruscello naturale (detto il Gorello) per circa 500 metri,
dove un dislivello crea una cascata che lambisce un antico mulino, e forma a sua volta,
una serie di piscine naturali scavate nella roccia su più livelli.

Queste cascate si trovano in aperta campagna ma sono facili da individuare:
un paio di chilometri prima di arrivare, sul lato sinistro della strada,
si apre un panorama che vi consente di ammirare in lontananza le cascate di Saturnia
in tutta la loro bellezza, resa ancora più suggestiva,
dalla nuvola di vapore che perennemente accompagna questo luogo incantato.